Chi c’era con Marina Cicogna alla Festa del Cinema di Roma. Foto di Pizzi

Marina Cicogna Mozzoni Volpi di Misurata, conosciuta semplicemente come Marina Cicogna, è sinonimo di charme, intraprendenza e anticonformismo. Una donna che è simbolo della cultura italiana. Il nonno materno, il conte Giuseppe Volpi, protagonista del jet set è stato fondatore della Mostra d’arte cinematografica di Venezia.

La vita di Marina Cicogna è stata raccontata in un documentario, girato da Andrea Bettinetti, scritto con Alejandro de la Fuente e Elena Stancanelli, e presentato alla Festa del cinema di Roma.

Nella produzione, è la stessa Marina Cicogna a sfogliare l’album dei ricordi: la passione per il cinema, le tappe tipiche di Venezia, Cortina, Saint Moritz, la nanny inglese, l’università in America amica dell’erede di casa Warner, le amicizie con Brando e Clift, il suo Palazzo Volpi a Roma.

Si vedono anche la sua casa attuale, vicino all’Accademia di Francia e un archivio di fotografie con Sordi e Elsa Maxwell, Onassis e Callas.

“Non volevo produrre autori affermati ma quelli che da scoprire – racconta Cicogna -. È una grande fortuna poter realizzare le proprie passioni, di cose straordinarie ne ho fatte e me ne sono resa conto sfogliando le locandine dei tanti bei film”.

Foto: Umberto Pizzi – riproduzione riservata

Condividi tramite