Edith Bruck vista da Umberto Pizzi. Le foto d’archivio

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale la scrittrice Edith Bruck a cui ha conferito l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana. Scrittrice, poetessa, regista di origini ungheresi, Edith Bruck è sopravvissuta alla deportazione nei campi di sterminio di Auschwitz, Dachau e Bergen-Belsen e da anni va nelle scuole di tutta Italia a portare la sua testimonianza.

Edith Bruck si è detta commossa e onorata del riconoscimento e ha definito un dovere morale per lei il continuare a raccontare quello che ha subìto: “Oggi è più che mai attuale il mio libro ‘Il pane perduto’ scritto a oltre 60 anni dal primo. Purtroppo oggi c’è ancora discriminazione, odio, disprezzo per il prossimo non riconoscendo i diritti di ogni essere umano, di ogni razza e colore, io lotto per questo, ho sofferto la discriminazione e sento su di me il peso di tutte le discriminazioni e sofferenze perché so bene cosa vuol dire”. È importante continuare a parlare ai ragazzi, ha detto: “È un dovere morale, ascoltano più di quando la gente pensi, c’è l’ascolto e con questo mi ripagano della fatica, vale la pena sempre andare nelle scuole, entro con un po’ di ansia ma esco con l’anima più leggera perché hanno capito e ascoltato”.

Le foto dall’archivio di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche