Skip to main content

Crosetto, Cingolani, Frattasi, Guerini all’edizione 2023 di Cybertech Europe. Le foto

È iniziata oggi l’edizione 2023 di Cybertech Europe, la principale piattaforma mondiale di networking B2B e organizzatore di eventi per l’industria della cybersecurity, in partnership con Leonardo.

L’Italia subisce quasi ogni giorno attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) da parte di hacker filo-russi. Lo ha detto Bruno Frattasi, direttore dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale, al  “Sono attacchi distribuiti”, ha spiegato, “con una capacità di incidenza sul sistema informatico, per cui quel sistema informatico va in crash perché viene sollecitato in maniera da non poter reggere”.

“Anche se è difficile la certezza dell’attribuzione degli attacchi, un problema anche dal punto di vista giuridico, c’è consapevolezza di un’attività malevola da parte di diverse realtà più o meno riconducibili alla dimensione statale”. Lo ha detto Lorenzo Guerini, deputato del Partito democratico e presidente del Copasir, rispondendo a una domanda sugli attacchi da hacker filorussi, a margine di Agorà Netgroup nell’ambito di Cybertech Europe 2023.

“Non esiste la sicurezza totale nel mondo cibernetico, esiste una sicurezza accettabile ed è sempre un inseguimento”, ha spiegato Guido Crosetto, ministro della Difesa. “E in questo inseguimento il dovere che ha lo Stato, che hanno le istituzioni è di scegliere sempre il meglio, senza guardare in faccia a nessuno, senza posizioni precostituite, essendo liberi di scegliere solo il meglio” (leggi qui tutto l’articolo).

Ecco tutte le foto.

(Imagoeconomica)

×

Iscriviti alla newsletter