Francisco Salamone, l’architetto della Pampa

Inaugura oggi, con una visita guidata in compagnia dell’autore, la mostra fotografica di Stefano Nicolini, Francisco Salamone, l’architetto della Pampa.
La Casa dell’Architettura all’Esquilino di Roma ospiterà, con la sponsorizzazione tra gli altri di AITEC, la storica associazione dei produttori di cemento in Italia, 34 immagini in bianco e nero attraverso le quali Nicolini ripercorre i lavori dell’architetto italo-argentino Francisco Salamone, nato in Sicilia nel 1897 ed emigrato in Argentina da bambino.
Nei suoi progetti Francisco Salamone seppe superare l’immagine corporativa dello Stato assolutista in parte assecondata in alcune sue opere, andando ben oltre un piatto allineamento alle parole d’ordine di verticismo, ordine e lavoro.
Il “grido nel paesaggio” che egli lanciò alla vastità delle pianure e dei cieli della pampa, che da sempre avevano plasmato un’architettura “dismessa”, espressa in spazi minimi di linee orizzontali, si diffuse attraverso verticalità che se da un lato ne indicava l’ influenza futurista dall’altro lo aiutava a concretizzare la convergenza tra monumentalizzazione e rispetto per le linee classiche.
Il suo lavoro è stato inquadrato dai critici in un’ “Art Dèco di Stato”, ibridata di classicismo e modernità, in cui immancabilmente la sua esuberanza espressiva coniuga l’elemento funzionale con quello strutturale, il simbolico con il decorativo. Le 34 fotografie di Stefano Nicolini  rappresentano un brillante e attento riconoscimento alla compiutezza dell’opera salamoniana.

Francisco Salamone, l’architetto della Pampa
Mostra fotografica di Stefano Nicolini
10-28 febbraio 2014  Casa dell’Architettura – Acquario Romano piazza Manfredo Fanti 47 Esquilino Roma

 

Condividi tramite