Le foto della villa a Roma confiscata ai Casamonica

“La battaglia per la legalità vuol dire riapertura e riconsegna di luoghi che sono della democrazia e dei cittadini”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso della cerimonia di consegna della villa confiscata ai Casamonica all’Associazione Genitori Soggetti Autistici, che ha vinto un bando promosso dalla Regione Lazio. La villa unifamiliare, in via Roccabernarda a Roma, è stata sgomberata dalla Questura di Roma il 21 febbraio scorso ed è passata subito al patrimonio della Regione Lazio che ha così potuto emanare il bando pubblico di assegnazione rivolto ad associazioni e cooperative sociali. E a vincere il bando della Regione Lazio è stata appunto l’Angsa – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici del Lazio e la Presidente dell’associazione, Stefania Stellino, ha ricevuto le chiavi della villa dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Una cerimonia a cui hanno partecipato don Luigi Ciotti – Presidente di Libera, il Prefetto Mario Sodano – direttore dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati, il Questore di Roma, Guido Marino, il colonnello Francesco Gosciu – Capo Centro della Dia di Roma, il vice Prefetto di Roma, Enza Caporale, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Roma, generale, Antonio De Vita, il comandante Provinciale Guardia di Finanza di Roma, generale Cosimo Di Gesù, l’assessore regionale alle Politiche Sociali, Rita Visini e il presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità Gianpiero Cioffredi. “Ciò che viene rubato al bene comune deve tornare” ha detto Don Ciotti ricordando l’importanza dell’azione comune delle istituzioni. “Qui lo Stato e le Istituzioni vincono”, ha aggiunto.

“Dedichiamo questa giornata ai romani onesti perché un bene che era della criminalità torna ai cittadini grazie a questa bellissima associazione che aiuta famiglie e bambini autistici. Vogliamo lanciare un messaggio: è possibile farlo anche di fronte alle difficoltà più grandi”, ha detto il presidente della Regione Lazio a margine della consegna di una villa confiscata ai Casamonica ad una associazione che si occupa dei bimbi autistici. “Se c’e la buona volontà si posso conquistare spazi. Lo abbiamo fatto a Ostia, pubblicheremo a breve l’esito di un bando  da 700 mila euro per permettere la riconversione da parte dei comuni dei beni confiscati alle mafie”, ha concluso Zingaretti.

(Testo Askanews)

(Foto Benvegnù e Guaitoli/ImagoEconomica)

ultima modifica: 2017-09-05T16:56:29+00:00 da Valeria Covato