Che ci faceva Matteo Salvini alla Casina Valadier. Le foto di Pizzi

Annalisa Chirico nella bellissima e suggestiva Casina Valadier di Roma ha presentato ieri il suo ultimo libro “Stelle cadenti. Perché i leader di oggi sono meteore”, edito da Piemme.

Tra gli ospiti arrivati anche Matteo Salvini, relatore del dibattito attorno al volume, che ha anche avuto modo di parlare di temi attualissimi e caldi. Dal nuovo sindaco di Roma, al Mes, fino alle amministrative.

“È evidente che il Mes è una trappola, spolpare la Grecia era un conto, spolpare la seconda potenza economica d’Europa è un’altra cosa, qua c’è l’acciaio… A qualcuno conviene che in Italia non ci sia più produzione di acciaio”. “Se da Bruxelles arrivano cose utili dico viva l’Ue ma se non è così non posso fare finta di nulla per piacere ai salotti buoni, che ogni tanto frequento, riservatamente, anche a Roma”.

E poi sulla capitale dice: “Stiamo lavorando per rilanciare il Comune di Roma, mi piacerebbe che finisse 5 a zero per il centrodestra, nelle cinque città principali, mi rifiuto di pensare ad altri cinque anni di Virginia Raggi”.

“Per vincere a Bologna, Milano e Roma servono candidature che vadano al di là dei partiti, lasciamo agli altri il vecchio schema Pd più qualcuno. Di là ci sarà una cosa già vista, vecchia, noi vogliamo mettere non dei candidati sindaci della Lega ma dei candidati sindaci oltre, senza tessera di partito, che vengono dal mondo dell’impresa e delle professioni che magari stando ai vecchi schemi non sono di centrodestra ma sono persone del fare”.

Presente per Formiche.net il maestro Umberto Pizzi 

(Foto: Umberto Pizzi-riproduzione riservata)

ultima modifica: 2020-07-01T11:38:49+00:00 da Francesca Scaringella