Tutte le facce di Yanis “Zalone” Varoufakis, vittorioso e dimissionario

Yanis Varoufakis, ministro delle Finanze greco, ha annunciato le dimissioni sul proprio blog. Così vuole aiutare il premier Alexis Tsipras nelle trattative con i creditori internazionali. “Subito dopo l’annuncio del risultato del referendum, sono stato informato di una certa preferenza da parte di alcuni partecipanti all’eurogruppo, e di partner ‘assortiti’, per la mia… ‘assenza’ dai loro incontri”, ha scritto Varoufakis . “Per questo motivo – ha spiegato – lascio oggi il ministero delle Finanze”.

Amante del Che Guevara e dei movimenti proletari, Varufakis è uno degli ideatori delle politiche economiche del partito Syriza. Alla conferenza stampa di ieri si è presentato in t-shirt, mentre alle riunioni con l’eurogruppo arrivava in moto. Le sue dimissioni non sono state una sorpresa. A primavera era stato messo da parte nei negoziati: Tsipras aveva deciso di ridimensionare il ruolo nominando come coordinatore dei negoziati il numero due del ministero degli Affari esteri, Euclid Tsakalotos.

Euclid Tsakalotos, chi è il nuovo alter ego di Varoufakis in Europa voluto da Tsipras

Idee e ossessioni di Varoukafis su Troika, Thatcher e sonno

Tutte le stranezze del superministro greco Yanis Varoufakis

Chi è Yanis Varoufakis, il ministro delle Finanze greco

 

Ecco articoli e analisi di Formiche.net sul risultato del referendum greco:

Il ceffone di Tsipras a MerkelIl corsivo del direttore di Formiche.net Michele Arnese

Perché la Grecia si è ribellata alla TroikaL’analisi dell’editorialista Guido Salerno Aletta

Cosa deve fare l’Europa dopo il voto in Grecia. Il commento del professor Gustavo Piga

Che cosa succede con il No al referendum. 

Che cosa chiede Tsipras all’Europa. Lo studio di Intesa

Grecia, ecco le 4 incognite dopo il referendumL’analisi dell’ufficio studi di Intesa Sanpaolo

Grecia? Il vero default è quello dell’Unione europeaL’analisi di Salerno Aletta

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche