Vi spiego i peccati (veniali) di Conte sul Russiagate. Parla Giannuli

Conversazione di Formiche.net con il politologo Aldo Giannuli, tra i massimi esperti di servizi segreti, in passato e tutt’ora consulente di diverse Procure della Repubblica e di Commissioni di inchiesta parlamentare

Caso Barr in Copasir. Delega sugli 007? La terrà Conte. Parola di Dieni (M5S)

Il doppio incontro a Roma del ministro della Giustizia americano William Barr con i vertici dell’intelligence italiana è pronto ad approdare al Copasir, che mercoledì eleggerà il nuovo presidente prima di convocare Giuseppe Conte, che continua a tenere la delega ai servizi segreti (che Renzi gli chiede di lasciare)

Conte, 007 e Russiagate. Che cosa analizzerà il Copasir

Cresce la polemica politica sulla gestione della doppia visita che il ministro della Giustizia William Barr avrebbe tenuto a Roma. Aspetti che ora saranno approfonditi a breve dal Copasir, il comitato parlamentare di vigilanza sui servizi segreti che attende la nomina di un nuovo presidente

Russiagate, le indagini della Cia sotto la lente del Dipartimento della Giustizia

Il Dipartimento della Giustizia ha disposto una serie di colloqui con funzionari della Cia (che potrebbero estendersi anche ad altre agenzie).
Obiettivo: analizzare (con occhio critico) il lavoro svolto dall’agenzia – ma anche dall’Fbi – per venire a capo delle interferenze elettorali attribuite a Mosca

russiagate

Il Russiagate non è una caccia alle streghe. L'audizione del futuro segretario alla Giustizia di Trump

L’audizione è il passaggio preliminare prima del voto della camera alta che confermerà definitivamente il nuovo segretario alla Giustizia William Barr, un repubblicano di stampo classico con posizioni conservatrici su diverse questioni