Il segnale del governo a Washington. Sì al decreto su 5G e Golden Power

Dopo mesi di tentennamenti, l’Italia compie un deciso scatto in avanti nel rafforzamento delle reti 5G nonché di sistemi e servizi informatici rilevanti per le finalità di sicurezza nazionale. Lo fa grazie a un nuovo decreto legge approvato oggi in Consiglio dei ministri. Tutti i dettagli

Vade retro Cina (e non solo). Ecco il decreto su 5G e Golden Power

Frutto di un percorso articolato partito mesi fa, il nuovo decreto legge recante “disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica” (e del quale Formiche.net ha visionato una bozza di schema che potrebbe essere tuttavia suscettibile di variazioni) è pronto e dovrebbe essere approvato in settimana durante il prossimo Consiglio dei Ministri

L’idea (giusta) del governo. Un nuovo Dl su cyber e Golden Power

Con un nuovo decreto legge, in arrivo probabilmente già la prossima settimana, l’esecutivo giallorosso guidato da Giuseppe Conte dovrebbe rafforzare l’impianto normativo a sostegno della sicurezza delle reti 5G, recuperando il ritardo accumulato in questi mesi e rassicurando gli alleati. Il percorso e i dettagli

Insensato (e incoerente) far decadere il decreto Golden Power. Parola di Guzzetta

Per Giovanni Guzzetta, avvocato cassazionista e professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Roma “Tor Vergata”, far decadere il decreto che rafforza il Golden Power anche per le reti sarebbe “incoerente” e “insensato se il percorso alternativo che si indica in realtà non è adeguato a fronteggiare l’asserita emergenza”

Più sicurezza per le reti (seguendo il trend Usa). Mensi spiega il nuovo Golden Power

Conversazione di Formiche.net con Maurizio Mensi, professore SNA e Luiss, responsabile del @LawLab dell’ateneo romano e presidente dell’organo di vigilanza sulla rete Tim

Golden Power e 5G, che cosa cambia dopo il decreto del governo

Approvato in Consiglio dei ministri un decreto legge che, per il presidente Giuseppe Conte, “delimita ancora più efficacemente le verifiche spettanti al governo in caso di autorizzazioni di atti e operazioni societarie riguardanti le nuove reti di infrastrutture tecnologiche”. Ecco i dettagli

ilva di maio taranto

Ilva, ecco come salvare (e non svendere) la siderurgia italiana

L’intervento in aula durante la discussione generale sul decreto legge Ilva di Massimo Mucchetti, giornalista, saggista, già vicedirettore dell’Espresso e del Corriere della Sera, ora senatore Pd e presidente della commissione Industria di Palazzo Madama