Appuntamento (non) al buio. Se Grindr, l'app di dating, non ha protetto la privacy degli utenti

Di Federica De Vincentis

L’applicazione di appuntamenti rivolta al mondo gay avrebbe condiviso con due società le informazioni sulla posizione di oltre 3,6 milioni di utenti, compresi i risultati del loro ultimo test per l’Hiv