Djokovic o Aristotele? La legge è uguale per tutti. Scrive Celotto