Perché Twitter e Facebook spaventano i politici negli Usa (e non solo). Scrive il prof. Monti

I Five Eyes guardano a Oriente. E l’Italia? L'opinione del prof. Monti

L’area indo-pacifica è al centro dell’ultima riunione dei Five Eyes. I cinque Paesi annunciano azioni di contrasto alle minacce globali per i loro interessi. L’Italia può permettersi di rimanere fuori? L’intervento di Andrea Monti, professore incaricato di diritto dell’ordine e sicurezza pubblica nell’Università di Chieti-Pescara

La prevenzione del terrorismo passa (anche) dalla polizia locale. L'opinione del prof. Monti

Intelligence e attività informativa di pubblica sicurezza devono essere ancora più integrate. L’ampiezza del teatro operativo rende oramai indispensabile il coinvolgimento della polizia locale nella raccolta di informazioni necessarie alla prevenzione dei fenomeni criminali e terroristici. Il commento di Andrea Monti, docente di Diritto dell’Ordine e della sicurezza pubblica, Università di Chieti-Pescara

Sull’uso dei militari e l’inefficacia delle sanzioni anti-Covid. Il punto del prof. Monti

L’uso delle forze armate per contenere la diffusione della pandemia confermato dal decreto legge 125/2020 ripropone le criticità regolamentari che rischiano di rendere inefficace l’apporto dei militari. L’intervento di Andrea Monti, professore di Diritto dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica all’Università di Chieti-Pescara

5G e indipendenza tecnologica europea. La versione del prof. Monti

In attesa dell’incontro con il segretario di Stato Usa Pompeo il premier Conte parla di indipendenza tecnologica europea. Ci vorrà tempo, ma è già possibile fare molto per una sicurezza nazionale indipendente. L’analisi di Andrea Monti, professore incaricato di diritto dell’ordine e della sicurezza pubblica all’Università di Chieti-Pescara

Reti e sicurezza nazionale. Cosa possono fare le software house secondo il prof. Monti

Ecco cosa hanno in comune le azioni di spionaggio antiamericano attribuite alla Cina e la morte, in Germania, di una donna che non avrebbe ricevuto cure tempestive perché l’ospedale tedesco nel quale doveva essere ricoverata era paralizzato da un attacco ransomware? L’analisi di Andrea Monti, professore incaricato di diritto dell’ordine e sicurezza pubblica, università di Chieti-Pescara

Il caso Zhenhua e il rischio per l’ecosistema della data-economy

La raccolta di informazioni e la profilazione delle persone sono attività ampiamente praticate ovunque nel mondo. Ma, in Italia, una antica norma del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza vieta attività di questo genere. A rischio l’open source intelligence e il data-brokerage? L’analisi del prof. Monti

C’è chi dice no. L’opinione del prof. Monti sulla rete unica

Riceviamo e pubblichiamo l’analisi del prof. Monti (Università di Chieti-Pescara) secondo cui la protezione dei dati personali potrebbe essere il bug che blocca la costruzione della rete unica. Nel mirino del docente la presenza nell’azionariato della newco di un fondo americano

La presidenza del Consiglio ha bisogno degli executive order? La risposta del prof. Monti

Prima la gestione della pandemia poi il decreto Huawei hanno evidenziato un nuovo ruolo per i Dpcm. Ha senso, in una Repubblica parlamentare come l’Italia? L’analisi di Andrea Monti, professore incaricato di Diritto dell’Ordine e della sicurezza pubblica all’Università di Chieti-Pescara

Il Dpcm Tim-Huawei e il superamento del nodo Cina. L’opinione del prof. Monti

La presidenza del Consiglio individua le condizioni per l’uso della tecnologia Huawei per la rete 5G italiana. L’analisi di Andrea Monti – professore incaricato di Diritto dell’ordine e della sicurezza pubblica – università di Chieti-Pescara