Quando Graham Greene evitò un incontro con Padre Pio