Io, ex top manager Fiat, dico: il piano di Marchionne è ok

L’analisi di Riccardo Ruggeri, già ai vertici del management del gruppo Fiat, e ora imprenditore, analista, editore ed editorialista di Italia Oggi

amerigo

Perché il libro di Piketty spopola nei salotti radical chic

Considero l’esaltazione, meglio il battage, come fosse il lancio di una bevanda gassata, dell’edizione in lingua inglese del libro di Piketty (dopo il modesto successo dell’edizione francese e il suo personale insuccesso sulla tassa «Depardieu») come un segnale debole di difficoltà dell’establishment liberal oggi al potere. Ecco perché

Forza Italia

Caro Berlusconi, le spiego perché i suoi avversari non sono a sinistra

Ecco, caro dottor Silvio, lei ha perso, non dia colpa ai magistrati, loro applicano la legge, in realtà lei è stato condannato ed espulso dall’establishment, di cui disperatamente ha tentato di far parte, senza mai riuscirci.

La furbata delle nomine di Renzi

Nessun commento sui Presidenti (tutte donne), sugli AD (tutti uomini), se non che il criterio di «genere» è stato rigorosamente rispettato, le donne maître, gli uomini chef.

Vi confesso perché Renzi un po' mi intriga

Guai trarre ora delle conclusioni negative sull’esperimento di quel rabdomante al governo di nome Matteo Renzi: è troppo presto, come si diceva in officina, calma e gesso. Il cameo dell’ex top manager, ora editore e saggista, Riccardo Ruggeri

Chi sono gli squali che accerchiano Renzi

Sono solo qualche migliaio, però occupano i gangli chiave dell’amministrazione di tutti gli enti pubblici, centrali e periferici. Ecco chi sono secondo l’ex top manager, ora editore, imprenditore e saggista Riccardo Ruggeri, gli squali che il Presidente del Consiglio dovrà abbattere per non cadere nelle loro spire.

Io, ex top manager, vi dico che lo stipendio di Moretti delle Fs...

Ecco che cosa pensa delle remunerazioni dei vertici delle aziende pubbliche un ex top manager, ora editore, imprenditore e saggista, al quale tempo fa gli fu offerto il ruolo ora di Moretti…

Renzi, ritratto di un marziano a Roma

Aveva il profilo ideale del politico nostrano: parlava come noi quando siamo al bar, era berlingueriano nei valori dichiarati, berlusconiano nel processo logico semplificato, grillino nella sintesi bartaliana («l’è tutto da rifare»), insomma un «furb da pais», come diciamo a Torino.

Così il governo Renzi si è ispirato a Maria De Filippi

Il format «C’è posta per te» gioca un ruolo importante nel «paniere» dei format che vanno a configurare il Governo Renzi…