Alessandro Sallusti lascia Il giornale. Foto archivio Pizzi

Alessandro Sallusti, secondo quanto apprende La Presse, ha rimesso il mandato da direttore de Il Giornale, di cui era alla guida dal 2010, dove aveva cominciato insieme a Indro Montanelli nel 1987. Ora nel quotidiano, di proprietà della famiglia Berlusconi, di apre la caccia al suo successore.

Sallusti era direttore dal settembre 2010, dopo essere subentrato a Vittorio Feltri. Dal 2017 è anche direttore del sito di informazione on line InsideOver, affiliato con il quotidiano.

Sallusti ha comunicato le sue dimissioni da direttore del Giornale di cui è il direttore da dodici anni. La notizia, anticipata da Dagospia, ha trovato conferma. La decisione di presentare le dimissioni, secondo indiscrezioni, sarebbe collegata ad una trattativa ad un passo dalla conclusione fra Sallusti e Libero.

“Per la sua successione – si leggeva nelle scorse ore sul Riformista – si pensa a una soluzione interna come Nicola Porro, vicedirettore del quotidiano e conduttore di Quarta Repubblica su Rete 4, oppure l’inviato Stefano Zurlo e l’editorialista Augusto Minzolini. Tra gli esterni i più accreditati sono Mario Giordano e Pietro Senaldi. Sallusti dovrebbe lasciare per “un altro incarico” non ancora noto, non è escluso che vada a dirigere un altro giornale di centrodestra.

Un membro del cdr de Il Giornale ha commentato all’Adnkronos la notizia delle dimissioni del direttore Alessandro Ssallusti spiegando che “non lo sapevamo, non abbiamo ricevuto nessuna conferma né alcuna comunicazione ufficiale delle dimissioni del nostro direttore Alessandro Sallusti. Le stiamo cercando in queste ore dal diretto interessato e dai manager dell’azienda”.

“Se questa notizia fosse confermata – aggiunge il giornalista – posso dire che la decisione ci coglie di sorpresa, non ce lo aspettavamo e non ci risultano motivi per i quali possa essere stata adottata”.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche