Roberto Napoletano racconta Mario Draghi nel suo libro. Le foto di Pizzi

Presentazione ieri sera alla Casa di Cinema di Roma del libro di Roberto Napoletano “Mario Draghi. Il ritorno del cavaliere bianco”, edito da La Nave di Teseo, con Carla Ruocco, Renato Brunetta, Adolfo Urso e Patrizio Bianchi introdotti da Pietrangelo Buttafuoco.

“Grazie alla straordinaria congiuntura astrale del momento Merkel in Europa e del momento Draghi in Italia, con questo Governo di unità nazionale praticamente nulla è impossibile”, ha detto il ministro Brunetta affermando altresì che sarebbe follia far cadere ora questo esecutivo. “È possibile fare tutto o quasi. La sostanziale tranquillità, rispetto al Governo, del Paese, degli osservatori, delle forze politiche, è sotto gli occhi di tutto. Nessuno sano di mente può pensare di metterlo in crisi: avremmo la bancarotta il giorno dopo. Saremmo a livello spazzatura e dovremmo andare a caccia di risorse sui mercati pagando rendimenti che sarebbero multipli di 10, 20, 30 volte i rendimenti che paghiamo oggi”, ha continuato il ministro.

“A questo Governo potenzialmente nulla è precluso. Stanno succedendo cose strane, bellissime: abbiamo approvato il Pnrr e le prime riforme nei tempi previsti, abbiamo preso 10 ‘A’ e una ‘B’ nel giudizio della Commissione Ue sul Piano e gli investitori stranieri stanno pensando di investire qui perché l’Italia sembra un Paese diverso da prima. Non era mai successo, a parte gli anni del boom. Anche oggi siamo in boom economico. Avendo perso quasi il 10% del Pil nel 2020, viaggiamo ora a tassi del +5, +6% quest’anno e speriamo anche l’anno prossimo, grazie al trascinamento”, ha concluso Brunetta.

(Foto: Umberto Pizzi-riproduzione riservata)

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche