La passione di Francesco Paolo Sisto per il pianoforte. Foto di Pizzi

Nel corso del terzo Consiglio dei ministri che si è tenuto ieri sera è stata completata la squadra di governo con i sottosegretari e i viceministri (qui la lista completa). Tra loro, anche Francesco Paolo Sisto, nominato sottosegretario alla Giustizia assieme ad Anna Macina (Movimento 5 Stelle).

Sisto, oltre ad essere un parlamentare di Forza Italia, è anche l’avvocato di Silvio Berlusconi nel processo escort (Berlusconi è imputato per induzione a mentire, con l’accusa di aver pagato le bugie dette dall’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini nelle indagini sulle escort), aspetto che ha fatto drizzare le antenne di Alessandro Di Battista.

“Il 22 gennaio scorso è stata rinviata a Bari l’udienza del processo escort – si legge sulla pagina Facebook di Di Battista -. Motivo? Le condizioni di salute dell’imputato Berlusconi. Pochi giorni dopo l’ex-cavaliere (immagino sotto naftalina) ha incontrato il Presidente incaricato Draghi che l’ha accolto con un caloroso: “grazie di essere venuto”. Chissà di cosa avranno parlato. Magari di quali sottosegretari piazzare. Pensate, sottosegretario alla giustizia (ripeto, alla giustizia) è stato appena nominato Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia nonché, udite, udite, avvocato di Berlusconi al processo escort. L’avvocato di Berlusconi sottosegretario al Ministero di grazia e giustizia. Non c’è altro da dire. Anzi una cosa c’è: Il governo dei migliori”.

Sisto è un avvocato penalista molto noto a Bari, città in cui si tiene il processo escort, e la sua carriera politica è iniziata nel 2008 proprio con l’elezione in Parlamento con il Popolo della libertà, riconfermato poi nel 2013 e nel 2018.

Tra le sue passioni, la musica: lo scorso marzo, infatti, pubblicava una canzone scritta assieme alla figlia per invitare “tutti a seguire le norme per contenere la diffusione del Coronavirus”, dopo aver lanciato a Natale per beneficenza la canzone “Onorevole Natale” insieme a un gruppo di parlamentari bipartisan. “Usando la stessa partitura che avevo composto per la canzone natalizia – spiegava lo scorso marzo -, abbiamo voluto mandare un messaggio a tutti, usando lo strumento universale della musica. Essere bloccati in casa è duro, ma oggi più che mai indispensabile: dobbiamo, riconoscendo il sacrificio di chi cura con coraggio, essere responsabili verso noi stessi e verso gli altri”.

Ecco una serie di foto d’archivio di Umberto Pizzi del neo sottosegretario Francesco Paolo Sisto.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche