Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Giorgetti e Mantovano alla Luiss pizzicati da Pizzi. Le foto

1 / 69
Giancarlo Giorgetti, Riccardo Pugnalin
2 / 69
Alfredo Mantovano
3 / 69
Mario Orfeo
4 / 69
Alfredo Mantovano
5 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
6 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
7 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
8 / 69
Giancarlo Giorgetti
9 / 69
Alfredo Mantovano
10 / 69
Giancarlo Giorgetti
11 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
12 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
13 / 69
Giancarlo Giorgetti
14 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
15 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
16 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
17 / 69
Giancarlo Giorgetti
18 / 69
Giancarlo Giorgetti
19 / 69
Alfredo Mantovano
20 / 69
Giancarlo Giorgetti
21 / 69
Mario Orfeo
22 / 69
Giancarlo Giorgetti
23 / 69
Riccardo Pugnalin
24 / 69
Giovanni Orsina, Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti, Riccardo Pugnalin, Mario Orfeo
25 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
26 / 69
Giancarlo Giorgetti
27 / 69
Giovanni Orsina, Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
28 / 69
Giovanni Lo Storto, Giovanni Orsina, Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti, Riccardo Pugnalin, Mario Orfeo
29 / 69
Giovanni Lo Storto, Giovanni Orsina, Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti, Riccardo Pugnalin, Mario Orfeo
30 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
31 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
32 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
33 / 69
Alfredo Mantovano, Giancarlo Giorgetti
34 / 69
Giancarlo Giorgetti, Alfredo Mantovano
35 / 69
Giancarlo Giorgetti, Giovanni Orsina, Giovanni Lo Storto
36 / 69
Giancarlo Giorgetti, Giovanni Orsina, Giovanni Lo Storto, Luigi Abete
37 / 69
Giancarlo Giorgetti, Giovanni Orsina, Giovanni Lo Storto, Luigi Abete
38 / 69
Alfredo Mantovano
39 / 69
Luciano Carta, Alfredo Mantovano
40 / 69
Giovanni Lo Storto, Mario Orfeo
41 / 69
Alfredo Mantovano
42 / 69
Alfredo Mantovano
43 / 69
Alfredo Mantovano
44 / 69
Mario Orfeo
46 / 69
Luigi Abete
47 / 69
Luciano Carta, Giancarlo Giorgetti
48 / 69
Luciano Carta, Giancarlo Giorgetti
49 / 69
Giancarlo Giorgetti
50 / 69
Giancarlo Giorgetti
51 / 69
Giancarlo Giorgetti
52 / 69
Giancarlo Giorgetti
53 / 69
Giancarlo Giorgetti
54 / 69
Giancarlo Giorgetti
55 / 69
Giancarlo Giorgetti
56 / 69
Giancarlo Giorgetti
57 / 69
Giancarlo Giorgetti
58 / 69
Valentina Cefalù
59 / 69
Gianluca Ansalone, Vincenzo Manfredi
Vincenzo Manfredi, Francesco Garibaldi
60 / 69
Vincenzo Manfredi, Francesco Garibaldi
61 / 69
Vincenzo Manfredi, Francesco Garibaldi
62 / 69
Vincenzo Manfredi
66 / 69
Luciano Carta, Nunzia Ciardi
67 / 69
Nunzia Ciardi
68 / 69
Luciano Carta
69 / 69
Nunzia Ciardi
Vincenzo Manfredi, Francesco Garibaldi

Si è tenuta ieri alla Luiss Guido Carli di Roma la presentazione del libro di Antonio Pilati e Riccardo Pugnalin, “Mitologie italiane. Idee che hanno deviato la storia”, con due ospiti di eccezione: il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Intelligence Alfredo Mantovano.

La terza rata del Pnrr da 19 miliardi che l’Italia attende dalla Commissione europea “ci sarà con un surplus di fatica”, ha detto Mantovano nel corso della presentazione. Mantovano, rispondendo ad una domanda ha spiegato poi di non volere aggiungere altro all’illustrazione sui termini della trattativa fatta ieri dal ministro Fitto, ma rispondendo alle sollecitazioni del Corriere della Sera ad una risposta su chi abbia messo nel mirino il governo Meloni, ha fatto riferimento ad un articolo della stessa testata sul Pnrr nel quale si riferisce di “richieste curiose” di dettaglio da parte dei funzionari di Bruxelles sul Recovery Plan italiano che bloccano l’erogazione della rata.

“Io personalmente non ho mai adoperato espressioni del tipo ‘poteri forti’ e cose del genere perché sono convinto che quando si governa si perde certamente il diritto alla lamentela e si acquista un dovere, quello di affrontare i problemi e di tentare i risolverli”, ha aggiunto poi il sottosegretario alla presidenza del Consiglio. “I problemi di funzionalità delle istituzioni Ue – ha proseguito Mantovano – dipendono anche una mitologia europeista di cui il manifesto di Ventotene costituisce la sintesi più compiuta, rispetto al quale sarei molto lieto se chi lo esalta dicesse che lo condivide per intero. Ho solo provato ad osservare quanto differente sarebbe la prospettiva se invece di calare un modello centralistico, uniformante, si fosse seguita la strada iniziale dell’unificazione” europea, “quella di individuare dei campi delimitati, di obiettivi da raggiungere e di rispettare il più possibile le identità dei popoli”.

Per l’Europa “questa non è una fase costituente ma una fase ‘ri-costituente. E credo che l’Italia questa volta possa giocare un ruolo”, ha detto poi il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti. Il ministro ha poi parlato del “peso” della Germania per l’Ue. “Il problema non è soltanto politico – osserva Giorgetti parlando della necessità di riuscire a trovare delle “nuove regole” per l’Ue – devi fare i conti non solo con il Parlamento ma anche con il mercato che deve comprare il debito. Si dovrebbe cambiare anche il tipo di approccio con cui si affrontano i problemi, di tipo reale e concreto”. “La posizione del governo è che si gioca le sue carte – rileva – inevitabilmente anche in base ai nuovi equilibri che usciranno dal Parlamento europeo. Il primo europeismo, quello latte e miele più romantico passato poi a quello mitologico dovrà lasciare il posto a un europeismo più realistico”.

A discutere con gli esponenti del governo, anche il professor Giovanni Orsina, Riccardo Pugnalin, autore del libro, moderati dal giornalista Mario Orfeo.

Ecco tutte le foto di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

×

Iscriviti alla newsletter