Selfie e strette di mano di Matteo Salvini e Luigi Di Maio a Villa Taverna. Foto di Pizzi

Dopo un caloroso abbraccio con l’ambasciatore Lewis Eisenberg e un veloce botta e risposta con i giornalisti per Matteo Salvini non c’è stata pace ai festeggiamenti per l’Independence Day a Villa Taverna. Inutile qualsiasi tentativo di addentare un hamburger e scambiare qualche parola con i molti colleghi leghisti presenti alla festa, da Armando Siri a Giancarlo Giorgetti fino a Guglielmo Picchi, Gian Marco Centinaio e Lorenzo Fontana. Una folla adorante si è messa pazientemente in fila dal primo all’ultimo minuto per omaggiare il leader del Carroccio, chi per un selfie, chi per sussurrargli all’orecchio “tenga duro”.

Anche Luigi Di Maio, d’altra parte, è accorso ai festeggiamenti e si è lasciato andare in sorrisi, strette di mano e qualche battuta con gli altri intervenuti alle celebrazioni. Nonostante l’atmosfera rilassata, comunque, nessuno dei due vicepremier ha potuto fare a meno di essere travolto dai giornalisti e dalle tante persone presenti alla festa.

L’articolo di Francesco Bechis dell’evento.

(Foto Umberto Pizzi – riproduzione riservata)

ultima modifica: 2018-07-06T16:03:09+00:00 da Isabella Nardone