Giardino Lattes-Nirenstein, a Firenze un omaggio alla cultura e all'ebraismo

Come fare la nuova lotta (istituzionale) contro l'antisemitismo

Francia, Germania e Inghilterra si sono rese conto per un momento almeno del fatto che il grande antisemita neonazista odierno è l’Iran degli ayatollah quando hanno messo in moto il meccanismo dell’accordo del 2015 per attivare le proprie sanzioni anti Iran

Il piano di Trump è difficile ma vantaggioso. Nirenstein spiega perché

La giornalista e scrittrice a Formiche.net: “Una menzogna, comunemente accettata dall’Europa è che Israele si trovi su territorio arabo: non è così”. Ma nella settimana della Giornata della Memoria prosegue la tolleranza verso la demonizzazione sistematica degli ebrei da parte dell’Autorità Palestinese

Tutti i dubbi sull'incriminazione di Netanyahu. Parla Nirenstein

La giornalista e scrittrice a Formiche.net: “Sul premier uscente, rappresentante di una destra liberal, portata al progresso e al libero mercato, c’è un seme di profonda antipatia e di antagonismo ideologico”

La conversione al capitalismo. 1989: l’ultima frontiera del libero mercato

Nei giorni dell’anniversario della Caduta del Muro, pubblichiamo il reportage di Fiamma Nirenstein per Epoca di quei giorni di trent’anni fa

Così il triangolo Turchia-Iran-Russia potrebbe scricchiolare. La versione di Fiamma Nirenstein

Conversazione di Formiche.net con la giornalista e scrittrice Fiamma Nirenstein: “Erdogan ha compiuto un gesto senza calcolare la reazione dei suoi alleati storici, Iran e Russia. E se gli americani ritornassero?”

Dalla pancia alla testa. Salvini passi alla fase 2. Il consiglio di Fiamma Nirenstein

Il membro del Jerusalem Center for Public Affairs (Jcpa) a Formiche.net: “Il leghista passi alla fase due, meno pancia e più idee. Vedo in Europa il preoccupante ritorno dell’antisemitismo”

Tutti i vantaggi del piano Trump per il Medio Oriente. Parla Nirenstein

La giornalista e scrittrice perimetra l’accordo proposto da Kushner e Greenblatt, ma non manca di ricordare lo “storico” dei palestinesi: presenti ai vertici ma poi registi di nuova intifada