Umberto Pizzi tra le donne del Sessantotto. Le foto con Dacia Maraini e Linda Laura Sabbadini

La storia del 1968 vista dallo sguardo femminile, una rivoluzione raccontata attraverso i ritratti delle donne che ne hanno fatto parte sostanziale. “Donne nel Sessantotto” è un libro scritto dalle autrici del gruppo Controparola tra cui figurano Dacia Maraini e Cristina di San Marzano, edito da Il Mulino. A presentarlo Anna Finocchiaro, Enrica Bonaccorti, Francesco Laurenzi, Tiziana Ferrario, Maria Rosa Cutrufelli e Enrica Bonaccorti nella terrazza romana dell’Associazione Civita.

“Donne del Sessantotto” narra la storia di Franca Viola che si ribellò agli arcaici costumi siciliani, e le vicende di molte altre donne che hanno vissuto quegli anni, stravolgendo l’idea tradizionale di donna, rifiutando ruoli imposti e portando avanti battaglie per l’emancipazione, come Amelia Rosselli, Carla Accardi, Patty Pravo, Giovanna Marini, Perla Peragallo, Krizia, Emma Bonino e Rossana Rossanda.

“La manifestazione non era autorizzata […] – si legge nel libro – cantavamo e distribuivamo volantini fermandoci ai semafori […] poi ci siamo ricordate che in genere una manifestazione non rispetta i semafori. Due poliziotti in motocicletta si sono messi a seguirci e commentavano tra loro: ‘Mo’ ce se so’ messe pure le donne […] La gente era sconvolta. Non aveva mai visto tante donne insieme”.

Ecco gli scatti di Umberto Pizzi dalla presentazione del libro.

Foto: Umberto Pizzi – riproduzione riservata

ultima modifica: 2018-05-24T16:13:16+00:00 da Rossana Miranda