AstroSamantha racconta la missione Minerva all’Asi. Le foto

In vista del lancio della missione Minerva, che riporterà l’astronauta italiana dell’Esa Samantha Cristoforetti sulla Stazione spaziale internazionale, è lei stessa a raccontare i dettagli della sua missione oltre l’atmosfera durante una conferenza stampa presso il quartier generale dell’Agenzia spaziale italiana (Asi) a Roma per presentare la sua prossima avventura extra-planetaria. Con lei, a fare il punto sullo spazio europeo e italiano, il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale con delega allo spazio, Vittorio Colao, il direttore generale dell’Agenzia spaziale europea (Esa), Josef Aschbacher, il presidente dell’Asi, Giorgio Saccoccia, e il direttore dell’Esplorazione umana e robotica dell’Esa, David Parker.

Tra poco meno di due settimane l’italiana partirà per la Iss nell’ambito della missione Esa “Minerva”. Una volta a bordo, AstroSamantha assumerà il ruolo di leader del Segmento orbitale americano (Usos), che ricomprende i moduli e i componenti americani, europei, giapponesi e canadesi. Insieme a lei partiranno i tre colleghi della Nasa: Kjell Lindgren, nel ruolo di comandante di missione, Robert Hines, pilota, e Jessica Watkins, specialista di missione come Samantha. Per la missione i quattro astronauti della Crew-4 useranno un modulo di Crew Dragon di SpaceX nuovo di zecca, battezzato “Freedom”, il quarto e ultimo esemplare che uscirà dall’azienda di Elon Musk. Una volta in orbita, gli astronauti avranno un’agenda fitta di impegni, comprese diverse passeggiate spaziali per la manutenzione dei pannelli solari. Il programma è ancora da definire, ma è possibile che anche AstroSamantha effettui un’attività extraveicolare (Eva): in quel caso lo farebbe indossando una tuta Orlan russa, dato che è quella con cui si è preparata durante il suo precedente addestramento in Russia. “Io non vedrei l’ora di farlo”, ha commentato Cristoforetti.

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche