L’attore Libero De Rienzo ci lascia a soli 44 anni. Le foto

È morto oggi a soli 44 anni l’attore, regista e sceneggiatore Libero De Rienzo. Nato a Napoli il 24 febbraio 1977, ha vissuto a Roma dall’età di due anni.

Ha vinto il David di Donatello come miglior attore non protagonista per Santa Maradona (Marco Ponti, 2001). Molti i film di successo a cui ha partecipato: Milano-Palermo: il ritorno (Claudio Fragasso, 2007), Fortapàsc (Marco Risi, 2009) dove interpreta Giancarlo Siani, il giornalista del Mattino assassinato dalla camorra nel 1985, La kryptonite nella borsa (Ivan Cotroneo, 2011), Miele (Valeria Golino, 2013) e Smetto quando voglio (Sydney Sibilia, 2014), A Tor Bella Monaca non piove mai (2019).

In televisione ha partecipato alla fiction con Michele Placido Aldo Moro – Il Presidente (Gianluca Maria Tavarelli, 2008) e nelle miniserie Nassiriya – Per non dimenticare (2007) e Caccia al re – La narcotici (2011), entrambe di Michele Soavi. Sangue – La morte non esiste (2006) invece è il suo film da regista.

“Io sono per il calcio nello stomaco. A dire che va tutto bene ci pensa già la tivù”, diceva di sé e del suo lavoro.

Figlio di Fiore De Rienzo, attore e aiuto regista di Citto Maselli, ma che molti ricordano come storico inviato speciale della trasmissione “Chi l’ha visto?”, Libero lascia la moglie, la set designer e costumista Marcella Mosca, e due figli di 2 e 6 anni. Sarà tumulato in Irpinia vicino alla madre.

(Foto: account Instagram @liberoderienzo)

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche