Sicilia, chi ha parlato di competitività e innovazione con Gaetano Armao. Le foto

#TavoloSicilia19. Le prospettive dell’innovazione e dello sviluppo economico”. È questo il titolo dell’evento organizzato dall’Istituto per la Competitività (I-Com) a Villa Malfitano a Palermo. L’iniziativa – di cui Formiche è media partner – rappresenta il secondo incontro di questa edizione, dopo quello dello scorso 10 giugno a Milano, dell’Osservatorio sulle relazioni tra territori e imprese dell’istituto. L’ospite d’onore della tappa siciliana è stato l’assessore all’economia e vicepresidente della Regione guidata da Nello MusumeciGaetano Armao (qui un suo recente intervento su Formiche.net).

Il dibattito è stato introdotto dal presidente dell’istituto Stefano da Empoli e dal direttore dell’area istituzioni Gianluca Sgueo che hanno presentato lo studio su innovazione e sviluppo economico.
Durante il dibattito si è parlato del valore aggiunto dell’economia regionale, di start-up innovative, di infrastrutture e del ruolo strategico della Sicilia nell’ambito delle rotte commerciali italiane ed europee. Un focus particolare è stato dedicato all’Agenda Digitale Sicilia e alle azioni da intraprendere per il progetto “Regione Digitale”.

All’iniziativa hanno partecipato tra gli altri: Brigida Alaimo (assessore Attività produttive e turismo comune di Bagheria), Emanuele Briulotta (responsabile Area Territoriale Sud Network & Operations Open Fiber), Francesco Cappello (responsabile Centri di Consulenza energetica del Sud Italia Enea), Mario Cicero (sindaco di Castelbuono e rappresentante regionale Uncem), Stefano Conti (direttore Gestione processi istituzionali Terna), Salvatore D’Urso (dirigente generale Diaprtimento dell’energia Regione Siciliana), Leonardo Giacalone (responsabile Servizio Agevolazioni fiscali e creditizie), Tullio Giuffrè (presidente GES.A.P.), Umberto La Commare (delegato del rettore per le attività di incubazione d’impresa Università degli Studi di Palermo), Francesco Manna (responsabile relazioni istituzionali locali Eni), Matteo Pezzino (vicepresidente Confartigianato Imprese Sicilia), Alessandro Porto (assessore all’Innovazione Tecnologica e alle Smart Cities comune di Catania), Nicola Romana (professore di diritto dei trasporti e del turismo Università degli Studi di Palermo), Filippo Spallina (dirigente Area Sviluppo economico Politiche del lavoro e dell’istruzione Turismo e cultura Innovazione tecnologiche Attività contrattuale Città Metropolitana di Palermo), Alessandro Verrazzani (Head of Regulatory and Institutional Affairs & New Business Eolo) e Pietro Viola (rappresentante Sicilia American Chamber of Commerce).

L’iniziativa in Sicilia dell’osservatorio sulle relazioni tra imprese e territori dell’Istituto per la Competitività è stata organizzata in collaborazione con Eni, Eolo, Open Fiber e Terna. Partner tecnico dell’iniziativa è Public Affairs Advisors.

La tavola rotonda è stata moderata dal direttore della comunicazione I-Com, Andrea Picardi.

(riproduzione riservata)

ultima modifica: 2019-07-10T07:45:55+00:00 da Andrea Picardi