Mattarella difende i conti dell'Italia. Tutti compatti in Europa

“Non vedo ragioni per aprire la procedura di infrazione contro l’Italia”. La coesione istituzionale è un’arma in più nella trattativa a Bruxelles. Conte duro sulle euronomine

Curare Roma con i partiti. Cerra spiega "Capitale Italia"

Conversazione con Rosario Cerra ideatore di “Capitale Italia” un’iniziativa per far riunire i partiti attorno a un tavolo e far ripartire Roma

La mafia si può vincere, Maroni lo ha dimostrato. Parla Ciriello

Intervista a Giacomo Ciriello, capo della segreteria del Viminale, che ha pubblicato un libro in cui ripercorre il ministero dell’Interno guidato dal leghista

La centralità di Giorgetti, il traduttore istituzionale

È sempre più un riferimento, l’unico a seguire un percorso istituzionale e non partigiano. Si sfila anche dalla corsa a eurocommissario, serve a Roma (dopo aver vinto con Milano)

Il ceto medio cerca ancora il suo leader. Parla Risso (Swg)

Conversazione col direttore scientifico dell’istituto sulle aspettative dell’elettorato un mese dopo le Europee: “Gli italiani chiedono un cambio di passo rispetto ai governi degli ultimi 15 anni, sulle tasse così come sui migranti”

Perché al Pd serve un’iniezione di riformismo e attenzione al Pil

Riparte il giochino delle icone. Il sindaco Sala si sta affermando come esponente di uno schieramento che non teme il mercato. E che può anche inglobare la giusta attenzione al sociale

Autonomie e duttilità politica: l'oro olimpico di Giorgetti

È l’indiscusso protagonista politico di Milano-Cortina 2026. Ha agito fianco a fianco col “nemico” Malagò e ha arricchito il curriculum per l’Europa (anche col no ai mini-Bot)

Il fantasma (della manina) all'opera. E il governo mette la fiducia

Lo scippo dei fondi al Sud apre l’ennesima querelle nella maggioranza. Salvini smentisce il do ut des, gli scricchiolii continuano

“Raggi incapace, Roma muore”, l'epitaffio del Messaggero

In occasione dei tre anni della giunta, dura presa di posizione del quotidiano romano: “Virginia, fino a quando?”. Lei replica su Facebook: “Anche i Casamonica mi hanno dato dell’incapace”

Perché è Dibba a far perdere consensi al M5S

Ha scelto per sé il ruolo di grillo parlante. Ogni tanto, torna e richiama il M5S agli ideali originari, minando la credibilità di Di Maio che invece sta vivendo da protagonista l’esperienza di governo