Così Conte tende una mano a Di Maio (e si tiene libera l'altra)

Inappropriato definirmi premier dei 5 Stelle. Poi scandisce i tempi per la formazione del nuovo governo: “Al massimo mercoledì scioglierò la riserva”. Salvini: “Conte ha già scaricato i 5Stelle e ha abbracciato con entusiasmo il suo Pd”. Il Pd intanto apre all’ipotesi “zero vice premier”

Il programma c’è (quasi). Il governo non ancora. La preghiera #FatePresto

Fumata grigia dal vertice tra Conte e le delegazioni Pd e M5S. Si va avanti dunque per la formazione del governo. Ma dalle dichiarazioni di entrambi gli schieramenti politici trapela la necessità di fare presto

La prova di Rousseau è senza appello, anche se dirà No. Parla il sen. Puglia (M5S)

Intervista di Formiche.net con il senatore pentastellato che ai ministri competenti evocati da Beppe Grillo preferisce la soluzione politica. “Preferisco sempre che ci sia un ministro che sia collegato direttamente al Parlamento. Questa ritengo sia una maggiore garanzia di rappresentatività popolare. Abbiamo bisogno di persone che conoscano i problemi concreti del popolo”

Sotto la bandiera assai poco. I limiti del taglio dei parlamentari secondo il prof. Celotto

Alfonso Celotto, professore di Diritto costituzionale all’Università Roma Tre spiega perché da solo il dimezzamento della rappresentanza di Camera e Senato, elemento imprescindibile per i grillini, non ha senso

Cosa vuol dire per (Huawei) Italia essere in blacklist Usa. Lezione del prof. Mensi

La notizia che il Dipartimento per il Commercio Usa abbia inserito Huawei Italia ed il suo centro di ricerca di Milano in blacklist non sembra turbare i media italiani eppure è rilevantissima. Con il professor Mensi, autorità in materia di diritto e nuove tecnologie, facciamo un punto. Da leggere (per riflettere)

La crisi di Salvini non è improvvisata. La profezia del Corriere (ad aprile)

Verderami aveva spiegato ad aprile il piano di Salvini. In pochi gli dettero conto. Fantasia o profezia che sia, rileggere quelle righe fa una certa impressione. E soprattutto consente di interpretare la crisi di queste ore con altre lenti…

Il welfare oggi è solido e resisterà alla crisi. Il salario minimo? Dipende dalla politica. Parola di Sacchi (Inapp)

Conversazione di Formiche.net con il professor Stefano Sacchi, presidente dell’Istituto nazionale sulle analisi politiche pubbliche, riguardo le riforme del lavoro degli ultimi dieci anni e quelle proposte dall’attuale esecutivo

Perché Conte ha Avvenire (e Salvini no)

Uno trae insegnamento da Francesco e si impegna per salvare il pianeta, l’altro morde la mano tesa di chi opera per salvare vite umane, con arroganza. Cosa raccontano la lettera del presidente del Consiglio e l’editoriale di Marco Tarquinio

Industria e sicurezza sul lavoro. Il bis a Milano della Uiltec

Ci vogliono investimenti pubblici e privati rivolti alle strutture materiali e a quelle digitali di cui abbisogna l’Italia, ma altrettanto importante è la prevenzione e la sicurezza sul posto di lavoro. Ecco i temi al centro del doppio appuntamento milanese dell’organizzazione dei lavoratori dei settori tessile, chimico e dell’energia della Uil guidata da Paolo Pirani

Che fine fa la tassa di soggiorno? A Palermo lo decidono i cittadini

Con questo balzello introdotto dieci anni fa i comuni italiani si portano a casa circa 600 milioni di euro l’anno, con Roma capofila. La domanda che circola in rete e tra gli esperti del settore è: che fine fanno quei soldi?