Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Amato, Belloni, Minniti e Zanda alla presentazione dell’archivio Cossiga. Foto di Pizzi

1 / 72
Anna Maria Cossiga, Alessandro Ruben
2 / 72
Giuliano Amato, Luigi Zanda
3 / 72
Anna Maria Cossiga, Enzo Mosino
4 / 72
Anna Maria Cossiga, Enzo Mosino
5 / 72
Anna Maria Cossiga
7 / 72
Anna Maria Cossiga
8 / 72
Enzo Mosino, Anna Maria Cossiga
9 / 72
Enzo Mosino, Anna Maria Cossiga
11 / 72
Anna Maria Cossiga
16 / 72
Vittorio Sgarbi, Elisabetta Belloni
17 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti, Gianni De Gennaro, Enzo Mosino
18 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti, Gianni De Gennaro
20 / 72
Pier Luigi Bersani, Vincenzo Paglia
21 / 72
Giuliano Ferrara, Pasquale Chessa, Miguel Gotor
22 / 72
Arturo Parisi
23 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti
24 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti, Gianni De Gennaro
25 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti, Gianni De Gennaro
26 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti, Gianni De Gennaro, Enzo Mosino
27 / 72
Anna Maria Cossiga, Elisabetta Belloni
28 / 72
Anna Maria Cossiga, Elisabetta Belloni
29 / 72
Anna Maria Cossiga, Elisabetta Belloni
30 / 72
Giuliano Amato, Elisabetta Belloni
31 / 72
Giuliano Amato, Elisabetta Belloni
32 / 72
Elisabetta Belloni, Gianni De Gennaro, Enzo Mosino
33 / 72
Enzo Mosino, Gianni De Gennaro
34 / 72
Gianni De Gennaro, Elisabetta Belloni
35 / 72
Gianni De Gennaro, Elisabetta Belloni
36 / 72
Gianni De Gennaro, Elisabetta Belloni
37 / 72
Gianni De Gennaro, Vittorio Sgarbi
38 / 72
Giuliano Amato
39 / 72
Giuliano Amato
40 / 72
Giuliano Amato, Luigi Zanda
Arturo Parisi, Mario Segni, Antonello Soro, Giuseppe Sangiorgi
41 / 72
Arturo Parisi, Mario Segni, Antonello Soro, Giuseppe Sangiorgi
42 / 72
Elisabetta Belloni, Lorenzo Guerini
43 / 72
Elisabetta Belloni, Lorenzo Guerini
45 / 72
Marco Damilano
46 / 72
Gianni De Gennaro, Marco Minniti
47 / 72
Elisabetta Belloni, Gianni De Gennaro, Marco Minniti
48 / 72
Elisabetta Belloni, Marco Minniti
49 / 72
Miguel Gotor
50 / 72
Pasquale Chessa
51 / 72
Miguel Gotor, Giuliano Ferrara
52 / 72
Miguel Gotor, Giuliano Ferrara
53 / 72
Miguel Gotor, Giuliano Ferrara
55 / 72
Pier Luigi Bersani
56 / 72
Pier Luigi Bersani
57 / 72
Pier Luigi Bersani
58 / 72
Pier Luigi Bersani, Giuliano Amato
59 / 72
Pier Luigi Bersani, Giuliano Amato
60 / 72
Pier Luigi Bersani, Giuliano Amato
61 / 72
Paolo Savona
62 / 72
Lorenzo Fontana
63 / 72
Lorenzo Fontana
64 / 72
Lorenzo Fontana
65 / 72
Lorenzo Fontana
Enzo Mosino
66 / 72
Enzo Mosino
67 / 72
Paolo Savona
68 / 72
Pier Luigi Bersani, Vincenzo Paglia
69 / 72
Vincenzo Paglia
70 / 72
Vincenzo Paglia
71 / 72
Vittorio Sgarbi
72 / 72
Vittorio Sgarbi, Paolo Savona
Arturo Parisi, Mario Segni, Antonello Soro, Giuseppe Sangiorgi
Enzo Mosino

“La Camera dei deputati è lieta di presentare l’’Inventario del fondo Francesco Cossiga’, che i figli hanno deciso di donare alla nostra istituzione per metterlo a disposizione della comunità scientifica e di tutti i cittadini. Si tratta di un archivio di notevole importanza storica e di significativa consistenza documentale. Quest’opera consente di ripercorrere circa 70 anni di storia del nostro Paese, dal 1944 al 2011. I fascicoli che lo compongono offrono il punto di vista di uno dei maggiori protagonisti della vita politica e istituzionale italiana nelle diverse fasi che hanno scandito l’impegno al servizio del nostro Paese”. Lo ha detto il presidente della Camera, Lorenzo Fontana, durante la presentazione del volume “Inventario del fondo Francesco Cossiga”, nella Sala Regina di Montecitorio.

“Essi sono – ha aggiunto – anche una preziosa testimonianza di prima mano su fatti e personalità anche straniere di quegli anni. Dagli esordi nell’amatissima Sardegna all’ascesa alle più alte cariche istituzionali, l’itinerario personale di Francesco Cossiga testimonia la convinzione che lo ha sempre guidato, quella del primato della politica. Un primato che era innanzitutto in lui di valori. Egli ha creduto fermamente nella centralità della persona umana, è stato un grande sostenitore della forza della democrazia e della necessità di difenderla anche nei suoi possibili momenti di fragilità”.

Presente anche il presidente emerito della Corte Costituzionale Giuliano Amato. “Sono contento di vedere questo parto lungo e difficile arrivato” a termine, “abbiamo 800 pagine della vita di Francesco Cossiga. È stato un mio amico con le caratteristiche che lui aveva, determinate dal carattere e dalla sua condizione di salute. Gli insulti che mi sono preso da lui sono infiniti, come infinite erano il giorno dopo le cose che faceva per farmi capire che era stato un fatto momentaneo. Io non posso non ricordarvi che divento ministro dell’Interno, lo incontro a un ascensore del Senato e lui mi informa che non avrebbe più usato la Batteria, perché ora dipendeva da me. Io sorrisi e gli dissi: ‘Peccato’. Poi continuò a telefonarmi attraverso la Batteria”.

“La seconda cosa: lui si sentiva – è un paradosso ma ve lo assicuro – un mio collega mancato nell’accademia. Lui aveva scritto un bel pezzo sulla trimestrale di diritto pubblico negli anni ’50 su cui gli avevo scritto e, in fondo, dentro di sé c’era la nostalgia di una carriera accademica che non aveva fatto e un rispetto anche per coloro che l’avevano fatta. Quindi, io ero un amico professore, che per lui erano due cose entrambe significative”.

Presenti in sala anche Marco Minniti, Elisabetta Belloni, Vittorio Sgarbi, Luigi Zanda, Arturo Parisi, Pier Luigi Bersani, Gianni De Gennaro, Vincenzo Paglia e tanti altri ancora.

Ecco el foto di Umberto Pizzi.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

×

Iscriviti alla newsletter