Chi ha celebrato i 160 anni dell’Esercito Italiano. Tutte le foto

Si celebrano oggi i 160 anni dalla nascita dell’Esercito Italiano. Il 4 maggio 1861, infatti, un provvedimento del ministro della Guerra Manfredo Fanti decretava la fine dell’Armata Sarda e la nascita dell’Esercito.

La ricorrenza è stata celebrata questa mattina nel Cortile d’onore di Palazzo Esercito, con una cerimonia militare condotta in forma ristretta, in ottemperanza alle normative vigenti in materia di contenimento della pandemia. Presenti alle celebrazioni il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, il sottosegretario di Stato alla Difesa, Stefania Pucciarelli, i presidenti delle Commissioni Difesa, Roberta Pinotti e Gianluca Rizzo, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli, il consigliere per gli affari del Consiglio Supremo di Difesa, Generale Rolando Mosca Moschini, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, altre Autorità religiose, civili e militari.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Serino, un messaggio in occasione dell’anniversario. Il capo dello Stato ha espresso “gratitudine verso una Forza Armata, risorsa importante per il Paese e protagonista in momenti significativi della nostra storia unitaria. Un patrimonio professionale giustamente riconosciuto e valorizzato anche in occasione della presente crisi pandemica”. “Giungano così a voi ufficiali, sottufficiali, graduati, militari di truppa e personale civile, sentimenti di riconoscenza per il servizio che rendete alle istituzioni della Repubblica, alla quale siete legati da giuramento di fedeltà e, in particolare, l’apprezzamento per quanto avete fatto e state facendo per contrastare la grave emergenza sanitaria – aggiunge Mattarella -. Il vostro prezioso e qualificato contributo al funzionamento del Sistema Sanitario Nazionale e, in concorso alle Forze di polizia, per garantire nella sicurezza la cornice dell’esercizio delle libere attività delle nostre comunità, si è confermato di assoluto valore. Supereremo questa prova e sarà anche per il vostro contributo”.

Ecco le foto delle celebrazioni.

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche