Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Francesco Cossiga in bianco e nero e a colori. Foto di Pizzi

Francesco Cossiga
Antonio Tajani, Francesco Cossiga (Bella blu, Roma19/02/2001)
Giulio Andreotti, François Mitterrand, Francesco Cossiga, Giovanni Spadolini
Francesco Cossiga
Antonio Tajani, Francesco Cossiga (Bella blu, Roma19/02/2001)
Giulio Andreotti, François Mitterrand, Francesco Cossiga, Giovanni Spadolini

Bianco e nero, colori. Il politico Francesco Cossiga è spesso stato dipinto o bianco o nero, uomo di Stato che nella sua azione ha sempre messo al centro l’interesse nazionale dell’Italia e poi diventato “picconatore” di un sistema, quello politico, che non riconosceva l’essere arrivato a una svolta dopo la caduta del Muro di Berlino.

Ma non bastano due tonalità per raccontare l’emerito Presidente della Repubblica, più volte ministro e presidente del Consiglio, colui che guidò l’Italia negli anni del terrorismo e durante il rapimento del suo compagno di partito e segretario della Democrazia cristiana Aldo Moro, poi ucciso dalle Brigate Rosse.

Ecco, allora, una selezione di foto di Umberto Pizzi, dal bianco e nero ai colori, per ricordare Francesco Cossiga a 13 anni dalla sua morte.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

×

Iscriviti alla newsletter