Tra selfie e balletti, Giorgia Meloni a Bari. Le foto

Il Reddito di cittadinanza non può durare, la situazione economica è difficile e le casse dello Stato non ce la fanno perciò meglio immaginare un “rimborso spese” dentro un percorso di formazione per trovare lavoro. Giorgia Meloni in un comizio a Bari tocca il tema più caro al Sud e lo fa spiegando il perché della contrarietà della destra al Reddito di cittadinanza.

“Nessuno viene lasciato indietro, non ascoltate la propaganda”, premette la leader di Fratelli d’Italia replicando alle accuse degli avversari “ma il Reddito di cittadinanza è sbagliato perché mette sul piano di assistenzialismo chi può lavorare e chi no. La soluzione qual è? Il mio modello è che per chi non è in condizione di lavorare certo che ci vuole uno strumento di assistenza, pensate se proprio FdI che ha fatto le battaglie sull’Isee e le sue ingiustizie, le battaglie sulle case popolari, potrebbe lasciare qualcuno senza un reddito, ma lo stesso strumento non si può usare per chi può lavorare – insiste -. Oggi hai i centri per l’impiego che non funzionano, perciò se sei disoccupato vai al centro per l’impiego che ti deve dire: questi sono i settori nei quali trovi lavoro, ecco chi ti forma, durante la formazione ti diamo un rimborso spese, ti fai formare e trovi un lavoro. Perché io credo nella dignità del lavoro”.

E poi ammette “per quanto tempo lo posso dare il Reddito di cittadinanza, uno, due, tre anni? Le casse dello Stato non ce la fanno, e dopo tre anni quel ragazzo è più ricco o più povero avendo anche tre anni di più?”.

(Testo Askanews)

(Foto: Imagoeconomica-riproduzione riservata)

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche