Epifani con Bersani, D’Alema e Veltroni. Il ricordo nelle foto d’archivio Pizzi

L’ex segretario della Cgil, Guglielmo Epifani, è ieri a Roma all’età di 71 anni. Epifani era ricoverato da diversi giorni. È stato anche segretario del Pd dall’11 maggio 2013 al 15 dicembre 2013. Fu eletto segretario reggente del partito dopo le dimissioni di Pier Luigi Bersani. Il suo mandato alla guida del Pd si concluse con l’elezione di Matteo Renzi a seguito delle primarie.

Tante le reazioni nel mondo della sinistra. “L’eleganza non è quel che indossi, è quel che sei. Anche nel confronto aspro e nella battaglia dura tenere la misura e perfino la gentilezza e la cordialità. Stare sempre al merito del problema senza mai una sfumatura di demagogia. Questo era Guglielmo Epifani. Ci mancherà”, ha scritto su Twitter Pier Luigi Bersani, ma i messaggi di cordoglio sono arrivati da esponenti del mondo della politica di tutti gli schieramenti, così come dal presidente del Consiglio Mario Draghi e dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“La vita di Guglielmo Epifani è stata un esempio di partecipazione democratica e impegno sociale, sempre al servizio dei lavoratori e dei più deboli. La sua gentilezza, integrità e passione civile resteranno a lungo nei ricordi di tutti. Alla moglie Maria Giuseppina vanno le più sentite condoglianze mie e del governo”, ha detto Draghi.

“L’improvvisa scomparsa di Guglielmo Epifani mi addolora profondamente. Il suo impegno ha recato un contributo alla storia del movimento sindacale italiano e della Cgil in particolare, dove ha avuto modo di esprimere la propria visione riformista e le proprie qualità di dirigente impegnato, sempre attento agli interessi dei lavoratori”, ha detto invece Mattarella. “In Parlamento – prosegue il messaggio del Capo dello Stato – ha recato la sua grande esperienza e un bagaglio di cultura che mai indulgeva al settarismo. Esprimo i miei sentimenti di vicinanza e solidarietà alla famiglia e a quanti hanno condiviso con lui l’attività di questi decenni”.

Attualmente era deputato di Liberi e Uguali. Un minuto di silenzio è stato osservato nell’Aula della Camera in sua memoria. Al termine, l’Assemblea ha tributato un lungo applauso all’ex leader della Cgil ed ex segretario del Partito democratico. I capigruppo del Pd e di LeU a Montecitorio, rispettivamente Debora Serracchiani e Federico Fornaro, hanno deposto un mazzo di fiori sul banco occupato da Epifani “con orgoglio e grande onore”, come affermato dal presidente di turno, Ettore Rosato.

Ecco una selezione di foto d’archivio di Umberto Pizzi per ricordare Gugliemo Epifani.

(Qui il ricordo di Giuliano Cazzola)

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche