Sri Lanka e India dicono no al debito (cattivo) cinese