Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress
debito pubblico, Guido Salerno Aletta, def

Ecco analogie e differenze fra Giappone, Europa e Italia

La Banca del Giappone (BoJ) ha modificato ulteriormente la sua politica monetaria al fine di cogliere il duplice obiettivo di sostenere la crescita economica e di portare stabilmente l’inflazione al 2% annuo. Controllerà in modo più diretto l’intera  curva dei tassi di interesse ed accelererà la creazione di base monetaria al fine di modificare radicalmente le aspettative sull’andamento dei prezzi.…

Infrastrutture Italia strade italia investire

Cosa fa la Cina in silenzio per le reti mondiali

"La situazione economica globale è difficile e i rischi di caduta persistono, come indicano le fluttuazioni dei prezzi delle commodity e la bassa inflazione in molte economie. La volatilità eccessiva e i movimenti disordinati nei tassi di interesse possono avere delle implicazioni negative per la stabilità economica e finanziaria", si legge nella dichiarazione finale del summit dei ministri delle Finanze…

Tutte le anomalie sui numeri di Equitalia

A pochi giorni dalla pubblicazione dei due dossier sulle criticità di funzionamento del Fisco italiano, a cura delle massime istituzioni internazionali (Ocse-Fmi – vedasi qui), tornano assai preziosi i dati pubblicati il 23 giugno scorso dalla benemerita “nostra” Corte dei Conti (vedasi qui Rendiconto generale dello Stato  per il 2015, vol. I). Dati che ci aiutano in primis a capire,…

Ecco come nasce la crisi delle banche in Europa

E’ divenuto un groviglio ormai inestricabile la questione bancaria europea: è un saliscendi di norme, di autorità, di rinvii cumulati e incrociati che rendono inutili i criteri tradizionali di gerarchia e competenza delle fonti. Gli sforzi volti a stabilizzare e rafforzarlo sembrano tanti raggi che convergono verso il mozzo di una ruota: ognuno dice la sua. Ma, non avendo la…

mattarella

Come uscire dal caos fra Italicum e referendum?

I risultati elettorali delle amministrative di giugno, la vittoria nel Regno Unito della Brexit, il panico che si sta diffondendo per il disastro del Monte dei Paschi di Siena e di altre banche italiane, idealmente vicine al governo, stanno determinando una situazione di grave difficoltà nel nostro Paese. Le recenti stime negative del Fmi sulla crescita sono sintomatiche di una…

Tutte le colpe dell'Europa per il Pil moscio. Report Confindustria

Di Alessandro Fontana e Luca Paolazzi

I vincoli europei alla politica di bilancio pubblico (inclusi nel Patto di stabilità e crescita) dal 2005 sono determinati sulla base dell’andamento di un parametro di bilancio non osservabile: il saldo strutturale. Questo è il saldo di bilancio pubblico depurato dagli effetti del ciclo economico (il bilancio tende a migliorare nelle fasi di crescita del PIL per effetto di un…

Vi racconto cosa combinano Fmi e banche centrali

Il G20 non è il G7, versione ormai paciosa del G8 dopo l’estromissione della Russia. Ed a Shanghai, la scorsa settimana, sono emersi nettamente, seppur paludati nel fraseggio diplomatico, tutti i nodi geopolitici del nostro tempo, le violente interferenze delle politiche monetarie sulla stabilità economica e finanziaria, le forti preoccupazioni per gli incontrollabili movimenti internazionali dei capitali, alimentati dalle politiche…

Un pensiero sulla Grecia e l'Europa

L'Unione Europea vive in queste ore attimi davvero difficili. Sono europeista convinto, credo che serva più Europa e che servano meno nazionalismi. Sono per una maggiore integrazione politica e sociale. Le trattative tra Grecia, BCE, FMI e la Commissione Europea sono fallite. Tsipras, si legge, ha fatto saltare il banco e ovviamente ora la colpa è tutta sua. Io vorrei…

Sovvenzioni per 5.300 miliardi di dollari ai combustibili fossili

Il Fondo Monetario Internazionale ha calcolato che le compagnie produttrici di combustibili fossili ricevono 10 milioni di dollari al minuto in sussidi Continua la lotta tra energie rinnovabili e combustibili fossili, il tutto ovviamente ai danni dell’ambiente. A dare la cattiva notizia è il Fondo Monetario Internazionale che nell’ultimo rapporto fa sapere che i combustibili fossili, dannosi per l’ambiente, ricevono…

L’inflessibilità della disoccupazione

fonte: www.oltremedianews.it IL PUNTO. Lo scorso 14 aprile il Fondo Monetario Internazionaleha pubblicato il terzo capitolo del World Economic Outlook, il celebre documento con cui traccia ogni anno una rappresentazione sintetica dell’andamento globale dell’economia. Nell’edizione del 2015 l’FMI ha deciso di trattare il problema della crescita mondiale, uno temi più in voga nell’attuale dibattito economico e tra più invocati a livello politico dopo gli anni…

×

Iscriviti alla newsletter