Tutti gli sguardi di Calenda, Gualtieri, Michetti e Raggi alla Casa dell’Architettura. Foto di Pizzi

Si è tenuto oggi il primo incontro pubblico dei candidati alla guida di Roma. Carlo Calenda, Roberto Gualtieri, Enrico Michetti e Virginia Raggi si sono confrontati alla Casa dell’Architettura, nel corso del Festival dell’Architettura che ha ospitato questo primo confronto.

“Tutto a Roma, nell’antichità, era costruita intorno al cittadino. La Roma di Augusto e di Cesare guardava al dialogo. Noi abbiamo bisogno di questo dialogo, abbiamo bisogno della Roma della Pax augustea. Una Roma della collaborazione perché al centro non ci sono le nostre carriere ma il destino del cittadino di Roma”, ha detto Enrico Michetti, candidato del centrodestra.

Ha risposto sarcasticamente il candidato Roberto Gualtieri che ha iniziato il suo intervento ironizzando: “Non riporteremo Roma all’Impero romano Michetti, non abbiamo questa ambizione…” a cui Michetti ha risposto con pacatezza: “Parlerò tanto della Roma dei Cesari ma quella era la Roma del successo”. Scintille anche tra la sindaca Virginia Raggi, Carlo Calenda e Roberto Gualtieri sulla gestione della città e delle risorse.

“La trasformazione di Roma credo sia già in atto e, con me, continuerà ad andare avanti – ha detto Raggi -. Io credo che Roma sia paragonabile ad una Ferrari: quando sono arrivata era ferma ed io ho iniziato a farla ripartire, a farla correre, l’ho rimessa in pista. Abbiamo nel nostro futuro almeno 3 appuntamenti importanti: i fondi del Recovery; Giubileo 2025; Expo 2030”.

Gualtieri ha parlato dei “fondi europei persi” sostenendo che bisogna “rimboccarsi le maniche con grande concretezza. La nostra idea è una città poliedrica con servizi di prossimità, luoghi di incontro, cultura e lavoro. Sono in arrivo complessivamente alcuni miliardi di risorse, serve attingere alla collaborazione delle forze migliori della città. Bisogna rilanciare i bandi di architettura. Lanceremo 100 progetti da mettere a bando per la rigenerazione e il rinnovamento degli spazi comuni della città – ha affermato -. Noi chiediamo a tutti di partecipare all’ultimo treno per rilancio città”, il Recovery.

Per Formiche.net era presente Umberto Pizzi che ha immortalato i candidati prima che salissero sul palco.

(c) Umberto Pizzi – Riproduzione riservata

Condividi tramite

Guarda le altre gallery fotografiche