Moqtada al-Sadr, iraq

Elezioni con sorpresa in Iraq. In vantaggio il chierico, sciita, Moqtada al-Sadr

Reuters ha ricevuto un documento che mostrerebbe i risultati di tutte le 18 province. Sembra che i dati in essi riportati coincidano con quelli riferiti dalla commissione elettorale: Sadr ha vinto il voto popolare a livello nazionale con 54 su 329 seggi

totalitarismo, Baghdadi

Uccidere Baghdadi è una rincorsa politica tra Russia e Stati Uniti

Catturare o eliminare il Califfo ha un valore enorme: la forza territoriale sarà anche stata ridotta, ma i baghdadisti continuano a essere uno dei problemi che il mondo deve risolvere

Come procede la lotta all'Isis in Siria e Iraq. Parla Felix Gedney (Inherent Resolve)

I combattenti dello Stato islamico controllano ancora alcune porzioni di territorio e sembrano decisi a portare avanti un tentativo disperato per mantenere la propria offensiva. Intanto, preoccupa l’operazione turca ad Afrin, ma non il rischio di escalation tra Russia e Occidente

Il dopo Afrin e la prima pietra della nuova ottomanizzazione targata Erdogan

Non si ferma la marcia di Erdogan che usa la Siria come una clava per liberarsi dei suoi nemici di sempre. Il punto di Francesco De Palo

iraq

Come gli Stati Uniti stanno modificando la loro presenza militare fra Iraq e Afghanistan

La minaccia dello Stato Islamico cambia forma (e luoghi). Le implicazioni militari e strategiche

I cristiani mai così perseguitati. La denuncia del cardinal Piacenza (ACs)

Il presidente della fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACs), è tanto mite quanto inflessibile nel descrivere le principali cause di persecuzione religiosa nel mondo