Referendum. Due e più buoni motivi per non andare al mare

Il proporzionale? Non è automatico. Guzzetta spiega la legge taglia parlamentari

Il Costituzionalista a Formiche.net: “I problemi della politica e del Paese sono ben altri, come il trasformismo, l’instabilità e la breve durata dei governi”

Così la Corte può stoppare i piani di Salvini sul maggioritario. Parla Lippolis

Il docente di Diritto pubblico comparato a Formiche.net: “Il nuovo sistema elettorale si evincerà dalla modifica del quadro politico”

Blair, Clegg e Major in missione in Europa per fermare la Brexit. Missione impossibile?

Per quanto i tre possano risultare così determinati, difficilmente i conservatori e i parlamentari che hanno già pensato ad “un’alternativa May”, si lasceranno scalzare e portare via la Brexit

trenta

L’Occidente fa quadrato per una Skopje atlantica (e l’Italia è in prima linea)

Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha visitato oggi il Paese balcanico – nel quale gli esperti registrano interferenze in vista dell’importante voto del 30 settembre -, dicendo che l’Italia “da sempre è convinta” che il futuro delle due nazioni “sia insieme nella comunità euro-atlantica”

La Russia non molla e prova a interferire sul referendum in Macedonia. Così

Di Federica De Vincentis

Skopje vivrà presto l’appuntamento elettorale più importante della sua storia, con l’atteso referendum sul cambio di nome del Paese. Tuttavia, con l’avvicinarsi del voto, crescono i timori che il naturale processo democratico possa essere messo a repentaglio dalla lunga mano di Mosca. Nel frattempo i leader occidentali visitano la nazione balcanica per offrire il loro sostegno

Vi spiego le interferenze di Mosca in Macedonia. Parla Politi (Ndcf)

Conversazione di Formiche.net con l’analista politico e strategico Alessandro Politi, direttore della Nato Defense College Foundation

Brexit may referendum regno unito

Nuovo referendum sulla Brexit? Conseguenze e rischi

Un nuovo voto potrebbe includere tre scelte: lasciare l’Ue, rimanere in un’Europa riformata o sostenere la ‘Brexit morbida’ proposta dalla May