Perché in Italia tanti morti con coronavirus? Parla Galli (Sacco)

È inutile fingere che non ci siano molte più persone infette di quante se ne siano contate. Ma se fermiamo il coronavirus sul campo, potremmo riuscire a non dover mai scegliere chi curare e chi no. Conversazione con Massimo Galli, direttore e responsabile Malattie infettive dell’ospedale Luigi Sacco

Coronavirus, Roche si fa in 4 e dona agli ospedali il primo farmaco efficace

Per contrastare il coronavirus l’azienda mette a disposizione i suoi asset con quattro azioni mirate: cessione gratuita del Tocilizumab, donazione di un milione di euro in dispositivi di protezione per i medici di medicina generale e attrezzature per le terapie intensive, avvio di un volontariato di competenza e lancio della campagna “Stai a casa, leggi un libro” per gli under 25

Numeri e misure a confronto. I dati sul coronavirus letti dal virologo Perno

Nessuno è in grado – né dovrebbe permettersi – di fare valutazioni basandosi solo sulla mortalità poiché, per farlo, dovremmo avere due Paesi con condizioni identiche. Conversazione con Carlo Federico Perno, professore di Microbiologia e virologia dell’Università di Milano e direttore del Dipartimento di Medicina di laboratorio dell‘Ospedale Niguarda

Coronavirus: nuova peste o raffreddore del futuro? Le risposte del virologo Giorgio Palù

“Rimangono dei dubbi rispetto ad alcune misure per il coronavirus: le scuole sono chiuse, ma si continua a viaggiare in autobus, treni e aerei, a frequentare uffici con un unico sistema di aerazione… Il Paese però non si può fermare del tutto”. L’intervista a Giorgio Palù, virologo dell’Università di Padova e già presidente della Società europea di virologia

Cloud e intelligenza artificiale al servizio della ricerca. Accordo fra Ibm e Ospedale Bambino Gesù

Il Bambino Gesù, ha dato il via a una collaborazione strategica con Ibm per accelerare la diagnosi e il trattamento dei propri (giovanissimi) pazienti. Tutti i dettagli

Coronavirus, vi spiego cosa succede davvero in Italia. Parla Walter Ricciardi

“Siamo fiduciosi e stiamo facendo di tutto affinché la situazione rimanga sotto controllo. Chiaramente, però, non possiamo essere certi che questo succeda e per saperlo dovremo attendere le prossime due settimane”. L’intervista di Formiche.net a Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute per il coordinamento con le istituzioni sanitarie internazionali per l’emergenza Covid-19

Coronavirus e non solo. Ecco cosa uccide di più

Infarto, cattiva alimentazione, tumori polmonari, incidenti stradali, demenza e Alzheimer causano molte più vittime del Coronavirus. Cosa facciamo per frenarli? Ecco numeri e dati

Coronavirus, bene quarantena e cordoni sanitari. Parla Ciccozzi (Campus Bio-Medico)

“Se veniamo da un focolaio, evitiamo di andare in giro a infettare le persone. Pensiamo alla donna che da Bergamo è andata a Palermo. Mi pare chiaro che è un comportamento da evitare. Se le istituzioni suggeriscono di non andare in giro, non dovresti muoverti”. Intervista a Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di Epidemiologia del Campus Bio-medico di Roma

Coronavirus, in Italia nessuna epidemia. Parla il virologo Cauda (Gemelli)

“In Italia non c’è un’epidemia. E non lo dico per rassicurare le persone in maniera banale, ma perché ci sono costrutti scientifici a dimostrarlo”. L’intervista al virologo del Policlinico Gemelli Roberto Cauda

Sanità. Se l'Italia del no blocca anche la ricerca

Il D. Lgs. 52/2019, attuativo della legge n. 3/2018 (Legge Lorenzin), prevede che la ricerca non possa essere affidata a ricercatori che abbiano, o abbiano avuto, rapporti di consulenza o collaborazione a qualsiasi titolo con il promotore. Non tiene conto, però, del fatto che in un Paese dove il 92% della ricerca è finanziata da privati, è improbabile – se non impossibile – che un ricercatore di buon livello non abbia avuto alcun rapporto di collaborazione scientifica con le aziende farmaceutiche. Ne parliamo con Beatrice Lorenzin, Dario Manfellotto (Fadoi), Serena Sileoni (Istituto Bruno Leoni) e Agostino Migone de Amicis (Pavia-Ansaldo)