Cari sovranisti, il dopo Soleimani? Sarà boom di immigrazione. Parola di Mario Giro

I fatti di Baghdad rendono tutto il Medio Oriente più incandescente e, anche se non ci sarà guerra convenzionale, quest’ultima già c’è, soltanto che è combattuta in altro modo

Dal Libano al Cile. Geopolitica delle rivolte secondo Mario Giro

C’è tra i giovani una forte sensazione di “tradimento degli adulti” a cui anche fenomeni come Greta non sono estranei: sentono che la generazione precedente sta lasciando loro un mondo ben peggiore di quello che aveva ereditato

Francesco antiamericano? Una fake news. La versione di Mario Giro

L’ex vice ministro degli Esteri, esponente di Demos e della Comunità di Sant’Egidio spiega su Formiche.net la strada che Francesco indica alla chiesa cattolica – e attraverso essa a tutti i cristiani: una chiesa povera per i poveri. Non a caso Bergoglio ha voluto dare al card. Zuppi il titolo di “Sant’Egidio in Trastevere”, mai utilizzato prima. Un segno di riconoscimento per quel carisma di dialogo, preghiera, amicizia con tutti e amore per i poveri

Lo sguardo dei cattolici verso il Pd e Italia viva. Il commento di Mario Giro

Da che parte i cattolici possono operare nello scacchiere politico attuale? Certamente non da quella distruttiva del sovranismo o dei suoi alleati, che attentano all’integrità stessa della chiesa

Vi spiego la lezione di Papa Francesco in Mozambico. Parola di Mario Giro

Il messaggio di papa Francesco per i nostri leader europei e occidentali impauriti, che percepiscono l’Africa per lo più come una minaccia e non sanno più guardare lontano

Per uscire dal tunnel sovranista serve un premier “politico”. La versione di Giro

Da soli saremmo in balia del più forte di turno. I partiti – continuamente rinnovati – costituiscono ancora l’architrave della nostra democrazia

L’inaccettabile deriva autoritaria e l’appello di Democrazia Solidale

Ogni sforzo va fatto per evitare avventure dissennate come l’uscita dall’euro e la messa a rischio del risparmio o la ricerca di “pieni poteri”. Occorre ridare tutta la sua dignità alla nostra democrazia parlamentare che ha ricostruito l’Italia e l’ha resa uno dei primi paesi al mondo. L’analisi di Mario Giro

Mario Giro spiega perché salvare la legislatura è arduo ma...

Un nuovo patto per un governo politico che duri qualche anno e arrivi almeno fino all’elezione del Presidente della Repubblica. È ciò che pensano coloro che sostengono il tentativo, perché sinceramente preoccupati della tenuta della democrazia in Italia, e che vogliono opporsi al vento sovranista. Ma chi potrebbe crearne le condizioni?

Il dovere di un politico? Pesare le parole. L’accorato monito di Mario Giro

Quando la lingua è disprezzata, deprezzata o sottovalutata è l’inizio di qualcosa di peggio. Parlare bene, con moderazione e con misura, non significa far sfoggio di cultura o eleganza. Significa dare il peso giusto alle cose, ai sentimenti, ai giudizi e quindi alla vita

carli, nucleare, politi, guerra fredda, europa, uropee, De Gasperi europa

È l'elezione di Bartolo il segnale da cogliere di queste Europee

Gli italiani hanno votato Salvini come fecero con Renzi. Vagano sullo scacchiere politico alla ricerca di chi possa dare loro provvisoria fiducia per indirizzare la nazione verso la ripresa. Ma la risposta è altrove. Il commento di Mario Giro